Traduttore-Traslate.

June 1, 2010

LA RICOTTA

Ciao carissimo,
Oggi ti voglio parlare della ricotta un prodotto "secondario" del latte
se così si può definire.

 
Il siero è il liquido, leggermente giallo-verdastro, che residua nella caldaia
dopo l'estrazione della cagliata, in misura di circa 4/5 del latte lavorato.

Questo prodotto si ottiene scaldando il siero a 85-90°C aggiungendo eventualmente
agra, ossia siero inacidito, ( un litro per ettolitro) oppure acido acetico, con l'esperienza
lo aggiungi ad occhio per esempio mezzo bicchiere per 50 litri,


dal punto di vista tecnico
posso dirti di portare il ph a 4,6 circa  anche 

se non lo ritengo importante dal momento che dovresti basarti sulla qualità del prodotto  e non sulla quantità.

con il riscaldamento affiora nel siero, una massa fioccosa, leggera,
bianca  che viene raccolta ancora calda e immessa in cestelline
vegetali o in plastica di forma tronco-conica, dette fuscelle.

la ricotta è prodotto che presenta costituzione nettamente diversa a secondo del latte di origine. 

i tipi ricavati da siero di latte di pecora,
in confronto ai tipi di latte vacino, sono assai più gustosi perché più ricchi di grasso.

Questa maggiore ricchezza di grasso nelle ricotte pecorine in confronto alle ricotte vaccine,
si spiega con il fatto che il grasso nel latte di pecora è costituito da globulini molto più piccoli di quelli del latte vacino; essi allora sfuggono maggiormente
dalla cagliata, restano nel siero e passano poi con l'albumina nella preparazione della ricotta.

La ricotta gode di cospicuo valore alimentare per l'apportodi proteine ( circa 8'5%)




Lasciami un tuo commento e vota l'articolo.
Non perdere il prossimo argomento che tratterà delle malattie 
e alterazioni dei formaggi, si svilupperà in varie fasi.
Un caro saluto Andrea.

1 comment:

  1. Io faccio sempre la ricotta dopo aver fatto il formaggio, ma, come sai, non di pecora. Comunque, mi viene buona: proprio stasera ho fatto gli gnocchi con la ricotta che avevo fatto qualche giorno fa. Grazie per il post!

    ReplyDelete

COMMENTATE SENZA PAROLACCE O NON VERRETE APPROVATI

BENENNIDU

TRA QUALCHE MESE USCIRA' L'EBOOK-GUIDA PRATICA DI COME STAGIONARE IL PECORINO IN CASA DAI PRIMI GIORNI DI VITA FINO ALLA STAGIONATURA DI UN ANNO. POSSO FARTI AVERE DIRETTAMENTE A CASA DA 2 A 6 FORME DI CIRCA 2,00 KG DI PECORINO DI NICCHIA (col gusto di una volta che si è perso nel tempo e nella globalizzazione) FATTO IN CASA. PER INFORMAZIONI SCRIVI A andreamotzo@gmail.com.

Followers

Search This Blog