Traduttore-Traslate.

August 26, 2010

CONSIDERAZIONI SULLA CASEIFICAZIONE CASALINGA



Caro lettore, 


devo fare alcune considerazioni su quesiti di natura tecnica a riguardo della caseificazione casalinga.

Molte persone che cercano l'informazione sull'argomento vanno a digitare sui motori di ricerca delle frasi giustamente attinenti all'oggetto, e in questo post vorrei nel limite del possibile dare delle concrete risposte.

Il caso più frequente, cioè quello che si digita più di tutti è formulato in questi modi:
pecorino fatto in casa oppure formaggio fatto in casa e chi ha fretta formaggio casa; ora si può pensare, ma cosa cerca in particolare con queste frasi il navigante?

A questa domanda non so rispondere perchè il risultato sono tante di quelle informazioni
che alla fine non fanno altro che confondere il lettore più che informarlo, per cui posso rispondere che in questo sito hai la risposta per tutte le tue domande.

Altra ricerca, stagionatura formaggio fatto in casa oppure fare il formaggio stagionato in casa;
quando il formaggio viene posato sulle tavole una volta finita la salatura, da quel momento inizia
giorno dopo giorno il periodo di stagionatura, 
perciò un giorno, due giorni, un mese, due mesi ecc. ecc. ecc.  durante questo periodo le forme devono essere trattate in maniera che la stagionatura avvenga nel miglior modo possibile e in ambiente adatto a seconda della grandezza delle forme, del grado di umidità del locale.  
Il casaro decide se è il caso di stagionare il formaggio prodotto per 2 mesi oppure sei mesi o anche 12 o 16 mesi, dipende dall'utilizzo che se ne deve fare, per esempio quello che produco io (pecorino con caglio di agnello)  RIESCO CON UN PROCESSO LABORIOSO A STAGIONARLO MEDIAMENTE FINO A 16-18 MESI.
per cui posso, volendo, consumare formaggio a mia scelta personale durante l'arco di un anno.

Tu mi dirai, ma non ha scadenza?

no caro amico, non scade anzi più stagiona e più prende sapore, anche se questo aspetto è relativo al gusto di ognuno di noi, c'è chi lo preferisce freschissimo, chi fresco, chi semi stagionato o stagionato, chi addiritura super stagionato.

Di tutto il processo di stagionatura sto mettendo a punto una guida che consentirà a quelle persone che producono una certa quantità di formaggio, di non incorrere in certi errori che possono compromettere gran parte della produzione.

Un'altra ricerca è questa; attrezzatura per fare il formaggio in casa e quì vi rimando al post che scrissi tempo fa.
 
Per finire e questa è curiosa, preparazione del formaggio con i vermi; quì non capisco bene se la ricerca viene effettuata per sapere se c'è un metodo in modo che il formaggio possa diventare con i vermi è la risposta è no e rimando all'articolo dove è spiegato bene, oppure preparare il formaggio una volta diventato con i vermi e magari conservarlo in barattoli di vetro come faccio io, questa risposta è più attinente alla ricerca effettuata ed aggiungo che confezionare il formaggio si può fare in diversi modi, 

quello più semplice è riempire il baratolo senza lasciare spazi vuoti dentro col formaggio diventato crema dopo il lavoro fatto dai vermi bianchi della Phiophila casei , anche quì c'è qualcosa.

Spero di essere stato il più semplice e chiaro possibile, se non lo sono stato chiedo di commentare e porre delle domande direttamente nella sezione commenti, sono sempre bene accetti i comenti dei lettori che in fondo sono amici, e se volete trattatemi anche male se me lo merito.....

ansioso aspetto un tuo commento che per me è prezioso.
 ciao a tutti e buon formaggio a tutti.

August 18, 2010

Rientro dalle ferie.


Ciao carissimi lettori.

Giusto due righe per salutarvi dopo una breve vacanza,

prima però devo fare
un ringraziamento a Claudia per l'articolo che ha publicato nel suo sito riguardante il mio
primo lavoro su come realizzare il pecorino in casa,
una guida che ti porta passo passo dal latte alla estrazione del formaggio dalla salamoia.


Grazie Claudia per esserti sempre dimostrata un'amica , una persona vera e leale , valori che vanno oltre  a qualsiasi attività
o interesse che possano scaturire da qualsiasi tipo di marketing. 

Intanto carissimo lettore ti posso dire che il mio primo infoprodotto " pecorinofacile" sta andando bene, diciamo che c'è molta curiosità intorno e gente interessata.

la mia provvista del formaggio, per parlare di cose reali off-line, ( 400 forme circa) e giunta quasi alla fine nel senso che è andata a ruba.
Mi sono rimaste una trentina di forme "normali" semistagionate  e 5 forme con i vermi, 

a proposito di formaggio con i vermi ho realizzato una crema di formaggio fatta proprio con il formaggio con i vermi e aggiunta di altri prodotti naturali fatti in casa, crema che è stata considerata eccezionale da chi ha avuto la fortuna di gustarla. 

crema di formaggio con i vermi senza i vermi dentro ma la crema che ne scaturita dalla lavorazione dei vermi della Piophila casei opportunamente miscelata con altri prodotti naturali e messa in vasetto.

Ora ti saluto caro lettore, ho gia in mente il mio secondo lavoro che porterà alla stagionatura del pecorino in casa dalle forme di pochi giorni fino all'anno di stagionatura, percorso che a seconda delle annate e delle varie avversità potrebbe rivelarsi assai impegnativo e difficile. 

su questo argomento tra non molto inizierò a scrivere degli articoli, semplici come ho sempre fatto, regalandoti ogni tanto qualche notizia o ricetta riguardante il mondo fantastico del formaggio fatto in casa, e non solo di quello proveniente dal latte di pecora.

Ciao a presto e, commentami qualche articolo se puoi verrà senz'altro approvato.



August 3, 2010

ECCOTI LA GUIDA PER PREPARARE A CASA IL TUO FORMAGGIO.

Ciao Carissimo lettore



Finalmente dopo tanto tempo e  tanto lavoro, sono riuscito a mettere on line l’ebook  “pecorinofacile”, la guida pratica e semplice di come realizzare in casa il tuo pecorino
CHEESE MAKING AT HOME direbbero 
gli inglesi. 

con le sequenze fotografiche di tutta la lavorazione ricotta compresa, nella mia pagina di presentazione è spiegata la storia di trenta anni di esperienza nel campo del pecorino. 

Tutto questo comunque è nato anche grazie alla tua collaborazione e ai tuoi commenti carissimo lettore che mi segui dall’inizio, fattore che ritengo determinante per delineare bene i contorni di un qualsiasi lavoro nell’immenso universo del web.


Ed è  questa la cosa più importante,
dal mio canto penso di aver realizzato
a parte la guida pdf di semplice utilizzo e con concetti elementari, anche il presente blog credo utile ed elementare 
anche questo.

credo di essere riuscito, ma questo e da
confermare da parte del lettore che leggera l'ebook, a trasmettere on line una pratica che communque a chi me lo chiede insegno nella vita reale o al limite a dare consigli sulle varie fasi di quella magia che si compie nel momento affascinante della caseificazione.

Ora se tu lo desideri tramite la guida pratica pecorinofacile potrai diventare
un'esperto in quella che io definisco una delle migliori pratiche che in tutto il mondo migliaia di persone svolgono tutti i giorni.

un doveroso grazie a te 
Ciao Andrea

August 2, 2010

Yogurt fatto in casa con latte in busta intero.

Ciao carissimo,

da parecchio tempo  volevo sperimentare uno yogurt fatto in casa con latte intero in busta. L’altro giorno mi sono trovavo in un market ed ho acquistato 2 litri di latte intero e uno yogurt normale 0.1%, spesa totale euro 1.75.

Sinceramente non pensavo di riuscire nell’impresa di realizzare questo yogurt, una via di mezzo tra uno yogurt vero e proprio e in nostro tradizionale “ischidu”.

Invece dopo 2 giorni che la cagliata si è raffermata ho assaggiato e devo dire che è abbastanza buono, adesso devo provare con le varianti alla frutta appena riesco ti farò sapere,

intanto se vuoi tutto il processo di lavorazione con le foto e la spiegazione vai a scaricarlo gratis sulla sinistra nella
Barra laterale.

BENENNIDU

TRA QUALCHE MESE USCIRA' L'EBOOK-GUIDA PRATICA DI COME STAGIONARE IL PECORINO IN CASA DAI PRIMI GIORNI DI VITA FINO ALLA STAGIONATURA DI UN ANNO. POSSO FARTI AVERE DIRETTAMENTE A CASA DA 2 A 6 FORME DI CIRCA 2,00 KG DI PECORINO DI NICCHIA (col gusto di una volta che si è perso nel tempo e nella globalizzazione) FATTO IN CASA. PER INFORMAZIONI SCRIVI A andreamotzo@gmail.com.

Blog Archive

Followers

Loading...

Search This Blog

Loading...