Traduttore-Traslate.

February 5, 2019

PUNTI INTERROGATIVI????



Ciao carissimo/a,

Eccoci ad un altro appuntamento con la caseificazione
fatta in casa, una pratica che sta andando sempre più di moda e che sta appassionando sempre di più molte persone, che dipenda dal fatto che la crisi economica
sta raggiungendo livelli insostenibili e si ha la necessità  di produrre quel che si può in casa?

Fatta questa premessa vediamo di cosa possiamo parlare in modo concreto oggi.

Devo iniziare con una risposta ad una simpatica domanda che ho ricevuto da poco ed è questa ;
esiste un elettrodomestico per fare il formaggio in casa?

una domanda a cui non so dare una risposta,
so che esistono elettrodomestici per preparare
il pane e altri alimenti simili ma che esista quello per fare il formaggio non mi risulta , se qualcuno è informato gli sarei grato se informasse anche  il sottoscritto.

altra domanda; si puo' fare il formaggio in casa con yogurt?
anche questa una bella domanda alla quale rispondo così:  
ci si puo' mettere, in aggiunta al latte dello yogurt a seconda del tipo di formaggio che si vuole produrre ma obbligatoriamente ci vuole per forza un qualsiasi caglio perche' communque alla cagliata si deve arrivare, lo yogurt non è sufficente, questa parte è spiegata alla perfezione nell'ebook "la mozzarella fatta in casa".


Un altro quesito;  ha una scadenza il caglio?
il caglio come tutti gli alimenti di natura organica ha una scadenza , generalmente un anno dall'apertura della confezione, 
per quello fatto in casa direi che puo' essere sostituito dopo 6 mesi, e dipende anche questo dalla quantità di sale che si è immesso durante la sua lavorazione,
anche questo aspetto è ben spiegato nell'ebook pecorinofacile dove c'e' una parte dedicata appunto alla sua preparazione.

Oggi mi fermo quì purtroppo non ho molto tempo,
devo correre in cantina per preparare gli attrezzi, mi ha appena chiamato al cellulare l'amico Peppino, ha del latte vaccino che 
deve essere trasformato, perciò ti rimando al prossimo post, sperando di essere stato utile anche se breve,

Ciao alla prossima,
Andrea

January 28, 2019

Pecorino, differenza del crudo e semicotto.

Ciao carissimo/a,

oggi voglio parlare delle differenze tra il formaggio pecorino a pasta cruda e pasta semicotta in base alle mie personali esperienze.

Questione di gusti si dice generalmente quando si fanno delle considerazioni sul sapore del pecorino.

Dalla temperatura dipendono molte delle caratteristiche che si hanno nel prodotto finale.
il pecorino come molti altri formaggi può a seconda dei gusti essere prodotto  a pasta cruda,
tecnica che consiste nella rottura della cagliata senza subire altre variazioni di temperatura.

Perciò la massima temperatura nella lavorazione non deve superare i 38°, in parole povere pecorino a pasta cruda vuol dire che non si deve scaldare la cagliata. Il sapore del pecorino a pasta cruda è già dal primo periodo assai saporito, e diventa sempre più piccante con la stagionatura. 


il sistema più utilizzato  è  quello a pasta semicotta ( vedi ebook pecorinofacile)  per una serie di motivi ma sopratutto  per la digeribilità, il sapore è più delicato di quello a pasta cruda e si ottiene portando la temperatura della cagliata a 42°. 

Si ha quindi un pecorino più compatto rispetto a quello a pasta cruda.

per finire un'altra differenza tra il pecorino a pasta cruda e quello a pasta semicotta è
che il colore della pasta nel primo  rimane bianca mentre nel secondo rimane di colore paglierino.



e tu come preferisci il pecorino? A pasta cruda o semicotta?

Un cordiale saluto 
Andrea

November 21, 2018

FABIO HA GRADITO IL MIO PECORINO.

Ciao Carissimo/a

Sono molto soddisfatto del fatto che le mie passioni riescano a coinvolgere anche altre persone,

il signor Fabio è stato mio ospite in Sardegna tempo fà e non ho fatto a meno di
far assaggiare a lui e moglie il mio pecorino, fatto sta che dopo qualche mese ho ricevuto una richiesta da Fabio , non avendo dimenticato il profumo e il sapore del mio formaggio, mi ha chiesto se potevo vendere  un po del mio pecorino sottovuoto.

non ho potuto non accontentarlo e dopo una settimana ha ricevuto il pacco, 
la foto e l'esclamazione che mi ha mandato su whatsapp .

IL SUO PECORINO È SUBLIMO SIGNOR ANDREA.
spuntino di Fabio


Ora si è ripromesso che con la guida pecorinofacile prova a realizzare con le sue mani
il suo pecorino.

alla prossima
Saluti Andrea

March 27, 2018

Facendo formaggio con Antonio


Ciao Carissimo/a,

Dall'anno scorso che avevo promesso ad Antonio, sardo come me, che le
avrei dedicato una giornata a fargli fare il formaggio con me.

Venerdì scorso abbiamo centrato l'obbiettivo trasformando
90 litri di latte di pecora con 20 di capra, animali tenuti a pascolo brado,
in ottimo formaggio misto.

Come vedete Antonio non si è fatto sfuggire l'occasione
di fotografare e videoregistrare le parti più salienti del processo.

Alla fine  abbiamo festeggiato con un spuntino a base di formaggio, ricotta
e altri prodotti naturali e genuini che coltivo nel mio orticello,
compreso un buon bicchiere di vino rosso e un saporitissimo
secondo di agnello con finocchi selvatici.

prima che dimentichi, Antonio si e comprato un po del mio pecorino,
promettendomi che appena avuto una mattinata libera avrebbe messo in pratica 
l'esperienza perfezionando il tutto,
con la guida pecorinofacile che in passato aveva acquistato.

Dal canto mio penso abbia accontentato Antonio a realizzare
il suo desiderio e io a realizzare per un'altra volta questa fantastica
passione che mi porto dietro da 40 anni a questa parte.

Ora non voglio annoiarti e siccome non posso far fare in diretta
il formaggio  a tutti gli appassionati lettori
TI LASCIO CON I LINK DELLE MIE GUIDE;

PECORINOFACILE
IL FORMAGGIO MISTO
LA MOZZARELLA FATTA IN CASA.



NON SI SA MAI CHE ANCHE TU 
LE VOGLIA METTERE IN PRATICA.


UNA CARO SALUTO 
ANDREA



BENENNIDU

TRA QUALCHE MESE USCIRA' L'EBOOK-GUIDA PRATICA DI COME STAGIONARE IL PECORINO IN CASA DAI PRIMI GIORNI DI VITA FINO ALLA STAGIONATURA DI UN ANNO. POSSO FARTI AVERE DIRETTAMENTE A CASA DA 2 A 6 FORME DI CIRCA 2,00 KG DI PECORINO DI NICCHIA (col gusto di una volta che si è perso nel tempo e nella globalizzazione) FATTO IN CASA. PER INFORMAZIONI SCRIVI A andreamotzo@gmail.com.

Followers

Search This Blog